Crea sito

Intervista ad Itaca Reveski: è già online il nuovo singolo con videoclip “Delle Sirene Il cAnto”.

  • Ciao Gianmarco eccoci qua con un altro singolo di Itaca Reveski ma partiamo proprio da questo: qual è il significato nascosto dietro al nome Itaca Reveski?

 

Ciao! A fine 2018, dopo la fine di una storia, cercavo il nome per un mio nuovo progetto artistico. La tematica centrale era il viaggio e facendo brainstorming sono arrivato ad Ulisse, viaggiatore per eccellenza, in cerca della via di casa. Un giorno mentre ascoltavo uno dei miei pezzi e sorseggiavo una birra a casa ho avuto un’illuminazione, sai tipo quando senti scattare un meccanismo dentro la testa, ed è stata questa la domanda che mi sono posto: “quale nome migliore per un viaggio, se non la sua meta?”. Quindi inizialmente avevo deciso di chiamare questo progetto “Ithaka” e di fare pezzi strumentali. Dopo un anno, fine 2019, per caso cantai delle parole che mi uscirono spontanee su quello che oggi è il brano “Noovola” e da lì ho deciso di rivedere il tutto. Ho pensato che Itaca dovesse essere una persona, ovvero una ragazza con i capelli rossi e che dovesse avere anche un cognome. Quindi ho scritto su google due parole che sento molto mie, “volpe” e “nuvola”. Ho cliccato sulla lingua norvegese ed è uscita la parola “revesky”, che non esiste in realtà. Ho cercato sui dizionari di norvegese online e ho solo trovato che “reven” è volpe e “sky” è cielo. Poi un’altra cosa che ho trovato è stata una lista di cognomi di famiglie scandinave emigrate negli Stati Uniti ad inizio novecento e indovina un po’, la caratteristica delle persone con cognome “Revesky” era di avere carnagione chiara e capelli rossi. Deciso, non ci ho neanche pensato. Ho solo cambiato la “y” con la “i” per evitare problemi di pronuncia in italiano ed il gioco era fatto! Itaca Reveski era diventata la mia meta.

 

  • Veniamo adesso al tuo ultimo brano. Qual è il messaggio di “Delle Sirene il c/-\nto”?  

Il pezzo è una metafora che rappresenta il momento nella vita in cui ci lasciamo sedurre dalle “sirene”. Sirene intese come vocine nella testa che ci spingono a fare qualcosa lontano da noi, come persone o qualsiasi cosa che ci porti lontano da noi stessi. La sento molto profonda e mi piace immaginarlo così come lo sentite nella canzone che ho scritto, un canto che seduce a dubitare della vita e della morte stessa, che incuriosisce al punto da farti chiedere “cavolo, ma se fosse vero che morire fosse solo risvegliarsi e vivere per sempre, non varrebbe scoprirlo adesso?”. Una ninna nanna per un sonno eterno. Un argomento un po’ taboo nella musica forse, ma per me descrive le emozioni che ho provato quando nella vita mi son trovato davanti alle “sirene”.

 

  • Il videoclip legato al nuovo singolo è molto particolare. Raccontaci com’è stato realizzato: 

 

Il videoclip l’ho ideato insieme all’artista che poi lo ha realizzato. Gli ho raccontato della mia visione del canto delle sirene e lui ha avuto questa idea di far risvegliare questo scheletro (da lui costruito) dalla tomba, che in realtà non sa di essere morto, ma che in realtà potrebbe anche star sognando… “e se morire fosse solo addormentarsi e sognare per sempre?”.

 

  • E’ prevista l’uscita di altri singoli con videoclip?

 

Si, sto sempre un pezzo avanti ahah. A novembre ho in programma un altro singolo con video. 

 

  • I concerti dal vivo stanno pian piano riprendendo. Quando avremo l’occasione di ascoltare live i brani del progetto Itaca Reveski? 

 

Per ora ho scelto di investire il mio tempo solo nella realizzazione di pezzi e nella promozione del mio progetto. Se non ci fosse stato il Covid avrei investito anche del tempo per portarlo live. Quindi non è una cosa che ho in programma a breve termine. Credo e spero che il prossimo anno tornerò di nuovo sul palco con un bel set da proporre. Non voglio affrettare i tempi e portare in giro la mia musica solo chitarra e voce, mi piacerebbe riproporla live con lo stesso mood di come l’ho scritta.

 

  • Lancia un messaggio ai tuoi ascoltatori e lascia pure qui tutti i tuoi contatti! Saremo felici di seguire te e la tua fantastica e ricercatissima musica: 

Quello che mi sento di dire è che “anche un viaggio di mille miglia comincia con un passo” e che dopo aver fatto quel primo passo bisogna costantemente lavorare sul trasformare i nostri sogni in obiettivi concreti. Come dice un mio amico, “i sogni si fanno di notte e li restano”. I miei contatti:

Spotify: https://spoti.fi/2CwhDUZ 

YouTube: https://bit.ly/37Yt03R 

Instagram: https://www.instagram.com/itacareveski/

Grazie di cuore! Un abbraccio a tutti!