Crea sito

“L’Arte della Fuga”: il nuovo album delle Cordepazze.

CORDEPAZZE
Presentano
L’ARTE DELLA FUGA
Acquistabile in tutti
gli stores digitali Tramite La
Stiva/ La
Cordapazza da martedì 8 ottobre
www.cordepazze.it
Di rivoluzioni abortite, di
futuro svenduto, di amori normali e assurdi, dei barbari che siamo diventati,
della pelle come confine del mondo, degli anni andati passati a correre, delle
preghiere inutili, degli assalti ai buffet, del nulla, della pornocrazia, dei
soldi, della fuga impossibile, dei furbi e dei coglioni, dell’ansia, di
pulsazioni miracolosamente regolari, del respiro e di tante altre cose suona il
disco delle Cordepazze  “L’Arte della
Fuga”.
Un disco che, tra delicatezze e
ruvidità, si muove tra new wave, rock e canzone d’autore.
BIOGRAFIA
Vincitori del Premio Fabrizio De Andrè (2007), esordiscono
con I re quieti (Monnalisa – 2008) distribuito gratuitamente attraverso il sito
www.cordepazze.it che cattura immediatamente l’attenzione della stampa e del
pubblico e porta la band sui palchi più prestigiosi.
Succede infatti che nel 2008 sono
ospiti del Premio Tenco al teatro
Ariston di Sanremo e la nota rivista musicale XL de “La Repubblica” assegna 5
stelle all’album inserendo il singolo “La Sinfonica
Sociale” nella “migliore compilation possibile del mese di
Dicembre”.
Vincono il Premio della Critica a Musicultura 2009, assegnato dalla Stampa
specializzata all’artista più meritevole “per essere riusciti ad affrontare con
coraggio e sagacia il tema della morte, ben oltre l’aspetto scaramantico,
grazie ad una scrittura evocativa ed ironica, affidata ad un impianto musicale
di nobile profilo popolare”.
Nel 2010 sono in tour con Paola Turci per i teatri storici delle
Marche, suonano in concerto al LIVE FORUM di Assago insieme all’istrionico Morgan e sono invitati a prendere parte
all’evento musicale dell’anno: il doppio cd realizzato dal Club Tenco e dal MEI,
distribuito da Warner Music, La leva
cantautorale degli anni zero, per la valorizzazione della nuova canzone
d’autore.
LE CORDEPAZZE SONO;
Alfonso “Fofò” Moscato : Voce e
chitarra
Michele  Eggy Segretario: Suoni sintetici
Vincenzo Lo Franco: Batteria
Francesco Incandela: Violino,
Mando elettrico
HANNO DETTO DI LORO
“[Le Cordepazze] Insieme sono
arrivati al primo disco, I Re Quieti, e insieme sono capaci di riempire il
cielo di nuvole grigie, barattando la luna col temporale e il temporale con un
tempo ancor meno normale.” Annino La Posta – Il Cantautore.
“I palermitani guardano alla
tragicomicità di Jannacci, alla teatralità del signor G e trovano i tempi
giusti per raccontare di note stonate e italianità d’accatto.” Michele Chisena – XL La Repubblica.