Crea sito

STRIKE: il video del memorial di Joe Strummer.

 

MANINALTO! presenta:

STRIKE
IL RITORNO DI UNA BAND STORICA
“LA NOTTE BRAVA”
VIDEOCLIP LIVE TRATTO DAL CONCERTO
ALL’ARENA JOE STRUMMER
VIDEOCLIP SU YOUTUBE:
http://www.youtube.com/watch?v=ByiUj5srA1Q

In una giornata magica, il 4 luglio 2013 presso la Arena JOE STRUMMER –
Parco Nord di Bologna, gli STRIKE hanno avuto l’onore di partecipare al
Festival in onore di Joe Strummer, assieme a Fermin Muguruza, Punkreas, Banda
Bassotti, Modena City Ramblers e Manu Chao.
Il video, interamente live,
trasuda adrenalina e carica, in classico “stile Strike”, un montaggio che osa e
che lascia trasparire tutta la intensità che un live degli STRIKE riesce a
trasmettere.
”LA NOTTE BRAVA” SU ITUNES
BREVE BIOGRAFIA:
Se qualcuno pensa che gli Strike siano degli esordienti di primo pelo, beh, si
sbaglia di grosso!
Nata da una turbolenta relazione
extra-coniugale tra Clash e Raoul Casadei, la band di Ferrara è attiva dal
1986: hanno all’attivo centinaia di infuocati concerti in Italia e in Europa,
dove si sono creati un caldissimo seguito ovunque. La scena nei primi anni
novanta era in fermento, c’erano i Casino Royale, che poi hanno cambiato
strada, e in giro per l’Italia c’erano i Persiana Jones, i Fratelli di Soledad,
i Loschi Dezi e i Mau Mau, anche se quest’ultimo gruppo era leggermente diverso
come attitudine e sonorità.
Troppo impegnati a suonare ad
ogni occasione, hanno sempre avuto poco tempo per fermarsi in studio a registrare:
le chiamano ‘live bands’, e spesso hanno un destino fottuto……le loro rare
tracce discografiche hanno lasciato comunque un segno profondo, dopo un primo
45 giri (1987), i due ep “Scacco al Re” (1988) e “Croci & Cuori” (1991) e a
seguire l’album “La
Grande Anima” (1992) fanno del combo ferrarese una delle
bands di riferimento della scena alternativa per un decennio… è del 2004
l’uscita dell’album “Baraonda Live!”, perfetta fotografia di ciò che gli STRIKE
sono in concerto.
Rimane storico il concerto del
Leonkavallo (the original one in via Leoncavallo) il 3 aprile del 1993, con
migliaia di persone dentro e fuori, si parla di quel concerto paragonandolo a
livello di affluenza di pubblico a quello dei Mano Negra nel 1991.
Nel 1992 suonano a Bologna con i
Wailers di Bob Marley  al Made in Bo, mentre chiudono la serata del
venerdì ad Arezzo Wave nel 1993 di fronte a 6000 persone dopo Afterhours,
Statuto, Fratelli di Soledad, Aeroplanitaliani e altri, con una jam sessione
finale con tutti loro sul palco a cantare “Nuntereggaepiù” di Rino
Gaetano.
Gli Strike fanno parte di quelle
realtà che hanno aiutato a crescere e ad affermarsi, anche oltre i confini, la
scena musicale underground della penisola, auto producendo e vendendo migliaia
di dischi in tre continenti, registrando ottime critiche da pubblico e stampa.
Inoltre sono tra i pochi ‘pionieri’ che hanno creduto all’utilizzo della lingua
italiana e la sua particolare musicalità, contaminandola con sonorità e ritmi
appartenenti ad altre culture… una band di culto che pare non risentire del
passare degli anni e delle tante pause di riflessione passando energia e
messaggio di generazione in generazione come ha testimoniato la recente
esibizione in occasione dell’inaugurazione del “Parco Joe Strummer” a Bologna
in compagnia di Manu Chao, Fermin Muguruza, Banda Bassotti, Modena City
Ramblers e Punkreas….
La cosa singolare è che pochi
sanno che il loro brano “Come Le Zanzare”, un 45 giri vintage uscito in
edizione limitata e numerata nel 2007, è il brano “di punta” della dissacrante
trasmissione radiofonica “La
Zanzara” di Radio 24, quindi in molti ascoltano gli STRIKE
magari senza sapere chi sono gli STRIKE!
LINE UP:
-Antonio – vox
-Marci Lee Valdez – vintage guitar
-Pedro – power guitar
-Lord Smilzo Manna – classic guitar
-Gardo – drum    
-Papa Roby Gambino – keyboards
-Fabri – percussions
-El Khalef – trumpet    
-Pedén – trumpet    
-Geno Washington – tenor sax    
-Simo – bass
CREDITS VIDEOCLIP:
Artista: Strike
Canzone: La
Notte Brava
Tratto da: Live @ Arena Joe Strummer 04/07/13
Etichetta: Maninalto! Records
Regia e Montaggio: Flavio Bogoni, Enrico Cappellari
Promozione: Lunatik