Crea sito

Sabato 23 marzo Lauriola a Le Scimmie

 

Dopo il recente successo dell’album “Polvere.”
Il cantautore Pierpaolo Lauriola
In concerto sulla Barca delle Scimmie,
lungo il Naviglio Pavese
 
Sabato 23 marzo
 
Per la rassegna
“theBOATthatROCKED”
 
Pierpaolo Lauriola
 
Presenta il disco
 
Polvere.
Autoproduzione
Distribuzione: Zimbalam
 
@
 
LE SCIMMIE
Via Ascanio Sforza 49
MILANO
 
INFOLINE – 02 89402874 –  www.scimmie.it
 
 
Inizio – ore 22.00
Ingresso libero
 
IL DISCO
Attraverso gli anni Novanta, sfiorando eclettismi e visioni fra Sylvian e Young. Una splendida narrazione. “Polvere.”, (di cui il punto fa parte del titolo), è testi, musica, voce, chitarre, basso di Pierpaolo Lauriola. 
Una storia di strada che cinge d’alloro. Più di trecento concerti, e una sincera purezza letteraria e musicale rendono quasi vezzi le piccole ingenuità di questo primo lavoro da solista. Pezzi che, riamati e rielaborati, ci presentano un musicista vero e sincero. Ascoltate Ci consumeremo in un abbraccio o la struggente Una rosa divenuta tenera passione per voler andare ancora più a fondo, voler perdersi e capire e poi perdersi ancora in queste note e in questi versi. Il Tempo, la Polvere. Introspezioni struggenti. L’alternativa è un piccolo capolavoro fra le rimembranze dei suoni del compianto Michael Hedges e delle liriche e delle vocalità dell’immenso Fausto Rossi.
 
Nativo di Manfredonia, ma milanese di adozione, Pierpaolo Lauriola ci offre un doppio cd anomalo. Ogni pezzo ha il suo doppio. “Domo” version (tracce dalla 9 alla 16) e “versione acustica” (dalla traccia 1 alla  a sancire la santa alleanza fra sé e la propria nemesi. Poche le strade e pochi gli incroci, poche le alternative. Acustico? Elettrico? Un disco coraggioso. I silenzi elettrici rapiscono, la psyco-ballad – “abbiamo rincorso le nostre lacrime inseguiti dal tempo che passa e mossi dall’ardore abbiamo bevuto fino a che l’alba non ci ha visti di nuovo ridere…” – de La carne del tempo è un capolavoro assoluto, e sarà bello riascoltarla ad libitum. I dischi sono due, magicamente stranianti. Assolutamente bellissima anche la seconda versione di Una rosa divenuta tenera passione, poesia di Giuseppe Lavermicocca musicata con trasporto e perizia. Noi, qui, di nuovo è meravigliosa nella versione elettrica. Si va oltre il qui, si va oltre: magnifica! Sogni e Segni lacera e commuove. Io Brindo è un degno finale per un disco emozionante. Attendiamo con ammirazione il seguito.
Sabato 23 Marzo in Concerto sul Barcone, di fronte a Le Scimmie.
 
Le Registrazioni sono state curate da Adel Al Kassem presso il Massive Arts Studios, Milano.
Mastering curato da Alberto Cutolo.
 
Sul palco, Pierpaolo sarà accompagnato da:
Santì Giannetto – batteria
Gianluca Cisternino – chitarra
Alessio Torregrossa – basso