Crea sito

[Recensione] Yugo In Incognito “Uomini senza Gomiti” – Lapidarie Incisioni


Può una band avere 12 anni di attività, più di 200 live in tutta Italia ed esordire con un disco soltanto nel 2013? E’ quello che è capitato ai romani YUGO IN INCOGNITO, praticamente una delle band più longeve del panorama italiano, se non fosse per i lunghi silenzi tra il 2003 e il 2005 e tra il 2009 e il 2012. Il disco è stato anticipato dall’uscita del video, in esclusiva sul nostro portale, di SMART, il primo singolo estratto del disco (video di Giulia Natalia Comito e Tommaso Cassinis). Uomini Senza Gomiti è in sostanza il primo vero disco della band preceduto solamente da due ep: “PUPPURRI’” del 2002 e “C’HAI NIS DEMOCRACY?” del 2008.

Finalmente un disco eterogeneo che non si fossilizza solo in un unico genere o strizza l’occhio, magari forzatamente (come spesso accade ultimamente), a quello che ora va di tendenza nel mondo indipendente italiano troppo spesso autoreferenziale. No agli YUGO IN INCOGNITO non interessa o almeno questo è quello che sembra arrivare dall’ascolto del disco: una band impegnata, amante della musica in genere e con tanta voglia di suonare.
Dentro il disco infatti c’è di tutto: dall’alternative rock al reggae passando per funk e soprattutto lo ska. Testi mai banali che affrontano il quotidiano dal punto di vista di chi ci è immerso dentro le problematiche attuali che attanagliano le nuove generazioni e non solo.

Il disco è uscito il 15 Novembre per l’etichetta romana che alcuni della band stessa gestiscono e dirigono, Lapidarie Incisioni, in distribuzione digitale su tutti gli store ed è suonato e registrato e missato da Lucio Leoni presso il Monkey Studio di Roma tra luglio 2012 e maggio 2013. Masterizzato da Riccardo Parenti presso Elephant Mastering di Roma. Gli Yugo in Incognito sono: Alessandro Accardi alle Batterie, Andrea Scordia ai Bassi, Bernardo Nardini alle Chitarre & Keyboards, Lucio Leoni alle Voci & Sequenze.