Crea sito

Intervista a Danny Bianchi, online con il singolo Come Due Passeggeri.

Intervistiamo il cantautore Danny Bianchi che ci racconta il singolo Come Due Passeggeri.

Nel tuo singolo parli di “Due Passeggeri” che affrontano una determinata serie di eventi. Ti riferisci ad una storia vera o è tutto frutto della tua immaginazione artistica?

Il brano é frutto di una riflessione sulle mie relazioni, sentimentali e non, e su quelle degli altri che ho potuto osservare in prima persona o che mi sono state raccontate da chi le ha vissute. Ognuno di noi in questo momento sta viaggiando con dei passeggeri al suo fianco, forse rimarranno tali e scenderanno prima o dopo, altri invece potrebbero arrivare alla nostra stessa destinazione.

Parlaci di te. Com’è nata la tua passione per la musica e come sono nate le tue prime produzioni?

Ho studiato pianoforte quando ero alle medie, il problema é che dopo alcuni anni ho deciso di lasciarlo perché ho compreso che non era lo strumento più adatto a me, tanto é vero che mi sono praticamente dimenticato quasi tutto. In seguito ho incominciato a strimpellare la chitarra per accompagnare la voce ed a scrivere i primi brani; quando il bassista della nostra band si é dileguato, mi hanno messo in mano il basso dicendomi: “Adesso il bassista dei tu” e con mio grande disappunto ho fatto buon viso a cattivo gioco. A tutt´oggi di fatto sono bassista. In quel periodo, avevo circa 19 anni, abbiamo cominciato a registrare in studio sia brani nostri che alcune cover; all´epoca si registrava sul DAT…

Come sei arrivato invece al Danny Bianchi di oggi?

In molte delle band nelle quali ho suonato ero io a scrivere i brani, quando si sono sciolte ho mantenuto i lavori che avevo e che ritenevo validi, Ho semplicemente deciso di portare avanti il tutto in maniera naturale.

I punti cruciali del tuo videoclip sono: la conoscenza iniziale, l’esitazione riguardo il rivelare davvero se stessi e la risoluzione. Come mai hai scelto di non rivelarti nel finale?

Ho deciso di non rivelarmi nel finale per il semplice fatto che quel personaggio non sono io, potremmo esserlo tutti dato che ognuno di noi ha le sue peculiarità.

Oltre a questo singolo, hai in programma l’uscita di un altro videoclip musicale?

Si, attualmente sono in corso i lavori per girarlo, non ci sono ancora date precise però.

A parte il tuo nuovo EP, hai già nuove produzioni in cantiere?

Si, sto lavorando ad alcune idee nuove che saranno prettamente in italiano, cosa che costituisce una sfida ma che mi da anche grandi soddisfazioni.