Crea sito

I Tre Allegri Ragazzi Morti in concerto: sabato 27 luglio al Parco Tittoni

Sabato 27 luglio, sul palco del Parco Tittoni di Desio la indie rock band dell’anno,
sdoganata dal tour negli stadi con Jovanotti presenta il nuovo disco “Nel giardino dei fantasmi”
Sabato 27 luglio
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI
+
CEGNA dj set
@
PARCO TITTONI
Via Lampugnani 66
Desio (MB)
ingresso: 10 € 
in caso di pioggia l’evento si terrà all’Honky Tonky di Seregno
IL DISCO
Nel giardino dei fantasmi segna il ritorno discografico di Tre allegri ragazzi morti. È il settimo album ufficiale della band di Pordenone e segue il fortunato Primitivi del futuro del 2010. Nel giardino dei fantasmi è stato registrato da marzo a settembre del 2012 all’Alambic Studio di Valvasone, Pordenone, per la produzione di Paolo Baldini. Dove sarà approdato il sound del trio dopo la virata reggae-dub del precedente lavoro? La risposta è distribuita in undici nuove canzoni. A detta degli stessi allegri ragazzi morti, continua il viaggio dentro la musica. Il produttore Paolo Baldini ha infatti organizzato un orizzonte sonoro inedito per il trio. È un disco folk, o etnico, così lo definiscono i ragazzi morti stessi. Un disco etnico, ma di un’etnia immaginaria. Il risultato si avvicina in qualche modo alla ritmica dei Violent Femmes (il loro celebre primo album è stato uno dei riferimenti di partenza), ma anche ad un certo tipo di Fela Kuti. I segreti dello Space Echo si fondono con le chitarre naïf di Toffolo, le architetture della musica caraibica si vestono con i giri blues imparati ascoltando innumerevoli dischi africani. Inevitabile l’influenza di un certo tipo di cantautorato italiano, non associabile alla cosiddetta musica leggeraSuonato da Tre allegri ragazzi morti, quindi Luca Masseroni alla batteria e percussioni, Enrico Molteni al basso elettrico e acustico e Davide Toffolo alle chitarre elettriche e acustiche,
oltre che alla voce. Il nuovo disco offre anche un approccio a strumenti non ancora frequentati dal trio, come il mandolino, l’ukulele, il balafon, i cucchiai ed il cajon. Alcune chitarre sono state suonate da Andrea Maglia (che seguirà il trio dal vivo), Giulio Frausin (Mellow Mood e The Sleeping Tree) e dallo stesso Baldini. I gemelli Garzia (sempre Mellow Mood) si sono prestati a numerosi cori. Presente in vari episodi anche il coro I Fantasmi, composto da Mimina di Muro, Elisa Santarossa, Giulia Sgrò, Elena Veneruz e Lorena de Bernardis. Il concept grafico è frutto del lavoro di Davide Toffolo ai disegni, Alessandro Baronciani alla grafica, Sterven Jonger alla fotografia e Canedicoda ai costumi.
Qualcosa sulle canzoni o sui fantasmi raccontati nelle canzoni, come preferite. Non troverete risposte o retorica in queste tracce, semmai domande e ritratti. Ritratti di quei fantasmi che occupano la nostra cronaca personale ma anche la nostra fantasia.
LEGGI QUI I COMMENTI DELLA BAND SU OGNI CANZONE DELL’ALBUM:
TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI
Il più amato gruppo indipendente della penisola. TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI in 100 canzoni, 7 dischi ufficiali e più di mille concerti, attivi dalla metà degli anni ’90, hanno creato una specie di mondo parallelo fatto di fumetti e musica capace di dare una alternativa a quasi venti anni della nostra musica. Una specie di classico italiano: ogni ragazzo che cerca musica ‘diversa’, passa un periodo della sua vita con i TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI. E questo succede da almeno tre generazioni. Il loro modo di fare i dischi  ha dato vita a LA TEMPESTA , il collettivo di artisti che qualcuno chiama etichetta. I TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI sono Davide Toffolo, chitarra e voce, Enrico Molteni, Basso, Luca Masseroni, batteria e voce e Andrea Maglia chitarra e voce. I loro concerti  provocano una dipendenza immediata. Se ne hai visto uno, non puoi fare altro che tornare a sentirli.
PARCO TITTONI
Luglio mi ha fatto una promessa l’amore porterà. Un amore musicale fatto di nomi grossi, che vedrà alternarsi sul palco di Parco Tittoni il “cabarettificio” con i comici di Zelig e Colorado con Karlabrugovich, Omar
Fantini, Paolo Casiraghi, Alessio Parenti, il nuovo fenomeno del reggae salentino “ Boom da Bash” e il punk delle Pornoriviste, l’approdo di una costola dei leggendari Ramones, CJ Ramone (con membri dei Social Distortion) , dj Ralf ed il “Open Mansion Party” che trasformeranno il giardino desiano in una serata da riviera romagnola, il Lollipop anni 50 hawaian stile, la notte brasiliana con i Selton, i Tre Allegri Ragazzi Morti, ancora bordello balcanico con la Babbutzi Orkestar, le leggende dello ska italiano con Vallanzaska e Matrioska, fino a culminare col party di chiusura che sarà a sorpresa. 
Tutti i lunedì ancora trattoria tittoni e il cinema all’aperto, il giovedì sempre party con i pazzi del Nasty, la bellezza di stare insieme e vantarsi di essere nella bellissima Desio. Luglio credevo in un abbaglio e invece ci sei tu, Parco Tittoni.
LEGGI QUI TUTTO IL PROGRAMMA DEL MESE DI LUGLIO