Crea sito

Esiste l’algoritmo perfetto per la felicità? Intervista al cantautore Marazzita

DSC_2793

-Il 10 Febbraio è uscito “Formule” il tuo primo disco. Come ti sei avvicinato alla musica e come sei arrivato al traguardo della prima uscita ufficiale?
Ho scritto la mia prima canzone quando avevo circa 12 anni, la canticchiavo in continuazione, un motivetto che ancora ricordo. Quando, un po’ più grande, cominciai ad ascoltare i cantautori italiani mi innamorai subito di quella forma espressiva e pensai che sarebbe potuta essere la direzione giusta per esprimere i miei pensieri, la mia visione della vita. Il primo disco è un traguardo fondamentale per un cantautore, una missione che bisogna completare per una sorta di necessità interiore. Ci sono arrivato dopo due EP e dopo un lungo lavoro (in cameretta, in sala prove e in studio di registrazione). Sono soddisfatto del mio primo disco ma sono pronto ad esplorare nuove forme espressive che sicuramente emergeranno nel secondo.

-Per le canzoni che compongono il tuo disco ti sei ispirato alla tua vita quotidiana oppure sono più storie prese in prestito?
Diciamo entrambe le cose. Alcune canzoni rispecchiano il mio stato d’animo nel momento in cui sono state scritte, altre escono fuori da me stesso prendendo in prestito storie di altre persone,ci sono poi canzoni che vengono fuori dalla lettura di libri in cui spesso trovo spunto per ricollocare i pensieri degli scrittori che leggo al tempo in cui vivo.

-Qual è la tua formula per la felicità?
Sono alla ricerca dell’algoritmo per vivere un’esistenza felice ma con scarsi risultati.

-I tuoi testi sono molto ricercati. Ogni parola è ben ponderata. Cosa pensi dei tuoi colleghi cantautori? Com’è messa la canzone d’autore italiana nel 2016?
Ci sono in giro tanti cantautori, questo è positivo. C’è la voglia di esprimersi e tanti artisti meriterebbero di essere ascoltati con maggiore attenzione. La canzone d’autore italiana è sempre presente e vive un ottimo periodo, ma si trova nel sottobosco musicale e bisogna andare a scovarla.

-Musicalmente ti sei avvalso della collaborazione di Daniele Rotella e Francesco Federici alla produzione. Hai registrato il tuo disco a Perugia, la città dove vivi anche se hai origini calabresi. Com’è la scena musicale perugina?
A Perugia c’è la mia famiglia musicale,La Fame Dischi. La scena è ricca e i locali dove suonare non mancano, musicalmente si sta bene. Daniele e Francesco sono due professionisti,abbiamo fatto un ottimolavoro e sono soddisfatto.

-E invece quanta Calabria c’è nella tua musica?
C’è ma non si vede. Ci sono sapori, odori e stati d’animo che appartengono alla tua terra e che porterai sempre con te. Mi viene in mente Pavese: “Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.

-E’ difficile essere un cantautore nel 2016?
Difficilissimo, ma la passione è forte e quindi si continua.

-Cosa c’è nel futuro di Marazzita?
Sempre Marazzita ma magari in forma diversa.

-Grazie!

ASCOLTA “FORMULE” (STREAMING)
Spotify – https://open.spotify.com/album/4rO6PwoK3fgu3SALwkUXGY
Youtube – https://www.youtube.com/playlist?list=PL6T0CqbOH_TJXMEpHEqwqLNMhmuNNX6Jg
Soundcloud – https://soundcloud.com/marazzita/sets/formule/s-F7g7J

ACQUISTA “FORMULE” (CD)
http://lafamedischi.com/marazzita-formule-cd-lfd-23

DOWNLOAD (MP3)
iTunes – https://itunes.apple.com/it/album/formule/id1078429487