Crea sito

Cosa succede quando cerchi le date per la tua band da solo (ecco perchè tutti sognano un booking)

da un nota di Michele Maraglino www.facebook.com/michelemaraglino

I LOCALI CHE NON RISPONDONO
Una premessa va fatta: in Italia suonano tutti e i locali ricevono una marea di proposte. Ci sono messaggi che non vengono proprio letti perchè schiacciati dal numero elevato di posta in arrivo. Poi ci sono quelli che leggono e rispondono solo a chi gli interessa e quelli che rispondono per finta.

I LOCALI CHE RISPONDONO SOLO PERCHE’ SI SENTONO IN COLPA
Trovi la pagina facebook del locale in cui vorresti proporti. Invii un messaggio privato alla pagina. Nel messaggio ti presenti, lasci la bio e qualche link per l’ascolto. Subito dopo inizi a pregare per una risposta. Quando il miracolo avviene e ricevi un messaggio, di solito ti lasciano un indirizzo a cui mandare una mail. Nella mail poi ti dicono di chiamare un tizio. Ti lasciano il suo numero. Tu lo chiami e lui ti dice “mandami tutto via mail” (lo stesso indirizzo che ti avevano dato su facebook). Tu esegui come sempre gli ordini (farsi domande o obiettare è letale), mandi la mail e così loro possono finalmente sparire senza sentirsi tanto in colpa (infondo ti hanno risposto su facebook, alla mail e al telefono. Non sono delle brutte persone).
La cosa folle è quando mandi direttamente la mail e ti rispondono “chiamaci” e poi tu li chiami e ti rispondono “mandaci una mail” (succede davvero).

I LOCALI CHE RISPONDONO SOLO PER FARE L’AFFARE
“No non diamo da dormire, se volete c’è un ostello qui vicino molto economico, vi lascio il numero? No non c’è nessun fonico e neanche l’impianto. Si dovete portare tutto voi. No non c’è nessun cachet. No neanche un rimborso. Di solito mettiamo un’offerta libera all’ingresso e tutto il ricavato lo giriamo a voi” (bé dai vi girano tutto il ricavato, magari riuscite a pagarvi la cena)

I LOCALI CHE RISPONDONO ENTUSIASTI E POI SPARISCONO
Mi piace un sacco la tua roba. Sentiamoci più avanti che ora ho tutto pieno” (tu ovviamente gli riscrivi e loro continuano a rimandare sempre in maniera entusiasta e sottolineando che “cavolo ci piace un sacco la tua roba”, ma sfortunatamente sono sempre pieni)

I LOCALI CHE RISPONDONO DA PARACULI: “I GRANDI CLASSICI”
“La programmazione è chiusa ci rifacciamo vivi noi” (ovviamente non si rifanno vivi e se provi a riscrivergli non rispondono)
“In settimana ho la riunione con gli altri soci e glielo propongo” (anche qui di solito dopo non si riceve nessuna risposta, chissà perchè agli altri soci non piaci mai.)
“Non ho con me l’agenda”

I LOCALI CHE RISPONDONO IN MANIERA NEGATIVA: “I PIU’ ONESTI”
“Non è il genere che trattiamo”
“Per i concerti free entry facciamo solo gente del posto o che garantisce un minimo di presenze”
(l’evoluzione del vecchio “quanta gente porti”)
“Il locale è piccolo facciamo solo concerti acustici chitarra e voce”
o anche “Non più di tre sul palco”

CONCLUSIONI
A onor del vero però bisogna dire che non va sempre così. Spesso domanda e offerta si incontrano e ci si mette d’accordo in maniera easy. Esistono ottimi locali, direttori artistici, professionisti della musica che organizzano in maniera quasi eroica splendide serate in cui la protagonista è la musica dal vivo. Insomma se avete messo su una band e volete suonare un po’ in giro… buona fortuna!