Crea sito

Conosciamo meglio Maryele | Intervista in occasione del suo disco d’esordio

DSCN8830

SOGNO D’ALABASTRO” è l’album di esordio di MARYELE, energica interprete con un timbro di voce particolarmente vellutato che si adatta a dolcezza e aggressività. Prodotto interamente da ALESSANDRO TOLONE racchiude 9 pezzi che catalogare come pop-rock pare riduttivo. Infatti non si tratta della classica uscita “USA E GETTA” come le recenti tendenze offrono: pezzi molto semplici, orecchiabili e spesso non oltre i 3 minuti. L’album offre una opportuna ricerca dell’arrangiamento che ruota attorno a melodie ricercate e spesso struggenti con forti e repentini cambi di tempo mantenendo contestualmente una costante armonia. Un ibrido tra sound melodico e suoni più aggressivi con una impostazione originale che dimostrano lo stile alternativo delle composizioni. Le tracce, tutte in italiano, rispecchiano i pensieri e le vicende personali dell’autore spaziando anche su temi scottanti di attualità. Il singolo “0% DI VITA” è fruibile contestualmente al video. Non sopportare impassibile la musica che i media ti impongono di ascoltare … impara a reagire!

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con l’artista per conoscerla meglio.

1) Il tuo primo disco com’è nato?

Tutto dall’idea di Alessandro Tolone autore e tecnico del suono operante nell’ambito musicale da più di 20 anni.

Dopo una piccola fase di scouting da parte sua ci siamo trovati d’accordo sul progetto.

Ha scritto e arrangiato 9 pezzi di pop-rock italiano che io ho interpretato mettendoci una decisa dose di personalità dovuta anche alla mia esperienza in teatro e anni esibizioni live.

Ci siamo poi confrontati su diversi aspetti del disco fino a raggiungere un buon compromesso.

Il risultato raggiunto è ampiamente soddisfacente così da decidere di girare il video del singolo “0% di vita”e promuovere in maniera massiccia il progetto.

2) Che musica ascolti?

Anche in su questo punto io e Alessandro viaggiamo in parallelo.

Prog rock anni 70 (yes, gentle giant, uriah heep, pfm, banco del…ecc) prog metal recente, fino ad arrivare all’opera, insomma ascolti impegnati che si rispecchiano chiaramente sulle composizioni dell’album.

Mi piace insistere nel dire che i pezzi sono influenzati da ciò che ascolto, non sono i classici pezzi “usa e getta” che i media ti propongono ma sono ben conditi da opportuni arrangiamenti che rendono le tracce ricche delle giuste frequenze per un ascolto attento e approfondito.

3) Cosa pensi dei tuoi colleghi del panorama indipendente italiano?

Domanda delicata che merita una risposta adeguata.

Ci sono delle cose eccellenti e cose di scarsa qualità ma è sempre stato così.

Il problema è che chi merita non riesce a uscire in maniera adeguata per la scarsa cultura che in italia che si armai da anni.

Sembra quasi che venga premiato chi fa musica mediocre ( per essere gentili) e la cosa si sente tutti i giorni in radio e tv.

La colpa? Secondo me un po’ di tutti. Le persone che ascoltano quello che i media propongono (anzi impongono) e non quello che realmente piace. Il bello è solo quello che passano i media più popolari? NO!! Quello è solo ciò che fa guadagnare!! In giro c’è della musica eccellente ma bisogna cercarla e sostenerla, anche con dei semplici complimenti in maniera tale da non fare scomparire nella frustrazione chi si impegna da anni nell’underground e merita molto di più.

4) Hai mai pensato di andare ad un talent?

No mai!!! È solo una moda… ti fanno credere che la musica funziona così.

Non mi va che nel giro di una misera esibizione gente che ne sa meno di me di musica mi possa giudicare e magari stroncare!

È una domanda che mi fanno in molti e faccio fatica a rispondere in maniera gentile…

Scusate se mi sono sfogato in queste 2 domande ma per me la musica è croce e delizia …

5) Dove possiamo ascoltarti dal vivo?

Ecco…dunque…la prossima domanda? Ah è l’ultima…

Manca ancora un po’ di tempo, ho mandato i pezzi ai componenti, li devono studiare poi si va in sala prove ecc…ecc…

STREAMING E SE TI PIACE DOWNLOAD!